Avvento di solidarietà


Io so, Gesù, che l’amore per te non va mai separato da un vero amore del prossimo.

Perciò tutto quello che mi hai donato:

la vita, la salute, il talento, i pensieri, le parole, le azioni, la roba,

lo impiegherò a vantaggio e sollievo dei miei cari fratelli.”

(S. Bartolomea Capitanio) 

In questo Avvento, in cui con i nostri bambini riflettiamo sul valore del dono, vogliamo prendere esempio da S. Bartolomea. Ecco perché il nostro gesto di solidarietà sarà devoluto al Centro di Aiuto alla Vita di Monza(CAV Monza via Zucchi 22/b), che si prende cura concretamente di tante mamme in difficoltà. 

Chiediamo ai nostri bambini di portare dei DONI. Li consegneranno in classe e poi insieme li porteremo sotto l’albero della Scuola Primaria o potrete lasciarli negli appositi cesti sotto i gazebo.

  • 1^ settimana: ALIMENTI (omogeneizzati di frutta o formaggio, latte in polvere o di proseguimento, creme di riso, mais e tapioca)
  • 2^ settimana: GENERI DI IGIENE PERSONALE (pannolini, salviettine detergenti
  • 3^ settimana: ABBIGLIAMENTO (tutine o body) 9-36 mesi nuovo o in buonissimo stato
  • 4^ settimana: PICCOLI GIOCHINI PER INFANZIA 0-4 anni nuovi o in buonissimo stato

Vi ringraziamo fin da ora, perché siamo sicuri di poter contare sul vostro aiuto. 

Buon Avvento.

Autumn Leaves


Autumn leaves are changing colours, changing colours, changing colours.

Autumn leaves are changing colours all over town. 

Autumn leaves are falling down, falling down, falling down. 

Autumn leaves are falling down, down to the ground. 

Questa settimana i bambini della Scuola dell’Infanzia stanno realizzando delle bellissime “autumn leaves” durante il laboratorio di manipolazione in English; i bambini hanno canticchiato una filastrocca sulle foglie che cambiano colore e cadono dagli alberi e poi hanno progettato delle “leaves” molto creative utilizzando gli stencil e la tecnica del collage.

Hanno realizzato dei capolavori!

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’angolo del doposcuola


La ripresa delle attività scolastiche ha reso possibile ricominciare i pomeriggi di doposcuola in presenza.

La Maestra Chiara è stata felicissima di poter rivedere i bambini della Scuola dell’Infanzia e ha preparato per loro tantissimi nuovi lavoretti e attività divertenti da svolgere in totale sicurezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ottobre: il mese degli Angeli Custodi


L’angioletto Azzurro

L’angioletto Azzurro era un angelo piccino piccino. Volava da una nuvoletta all’altra e guardava i bambini che giocavano sulla Terra.

Spesso pensava:” Chissà quando mi manderanno sulla Terra e mi affideranno un bambino. I bambini mi piacciono tanto: sono così belli, così buoni…”

Finalmente Gesù lo mandò a chiamare e gli disse: “L’angelo custode di Michele si è ammalato. Deve stare a riposo per tanto tempo e tu prenderai il suo posto. Michele è un buon bambino, ma non sta mai fermo e ne combina di tutti i colori! Mi raccomando, stagli sempre vicino.”

“Si,si Gesù, gli starò sempre vicino!” rispose l’angioletto Azzurro tutto contento.

Con un volo arrivò sulla Terra proprio nel momento in cui Michele faceva i capricci perchè non voleva andare a scuola. L’Angioletto Azzurro rimase piuttosto male, ma si mise subito vicino al bambino che gli aveva affidato Gesù.

A scuola, poi, l’angioletto Azzurro diventò rosso per la vergogna perchè Michele sporcò tutto il banco con il pennarello rosso, bisticciò con un compagno, calpestò i fiori del giardino.

Ritornato a casa, Michele continuò a fare il monello: fece la puntura al cane, rovesciò il vaso dei pesciolini rossi, ruppe il vetro con il pallone; l’angioletto Azzurro sempre dietro, sempre attento perchè Michele non si facesse male.

Finalmente venne buio e fu ora di andare a letto; l’angioletto Azzurro era stanchissimo: le ali gli facevano tanto male ed era tutto sudato.

“Mi piaceva tanto fare l’angelo custode..-sospirò l’angioletto Azzurro- ma è una faticaccia! Questo Michele è un disastro! chiederò a Gesù di affidarmi un altro bambino”.

Intanto Michele, infilato il pigiama, si era inginocchiato per dire le preghiere:” Angelo di Dio, che sei il mio custode, illuminami, custodiscimi, proteggimi..” pregava Michele.

L’angioletto Azzurro, ascoltando la preghiera, si commosse e sorrise felice, mentre due lacrimoni gli scendevano lungo il viso. Non andò più da Gesù a chiedere di custodire un altro bambino: sarebbe rimasto sempre vicino a Michele.

 

Questo è il racconto che le maestre della Scuola dell’Infanzia hanno letto ai bambini in occasione della Festa dei Santi Angeli Custodi; tutto il mese di ottobre è dedicato alla figura dell’angelo custode: i bambini hanno ascoltato questa storia, hanno imparato la preghiera, la canzoncina “Angelo di Dio, che sei il custode mio” e hanno realizzato dei bellissimi lavoretti.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Mago Colore e Fata Rosa


Magie dei COLORI

Arancione, rosso e marroncino,

dorato, bruno e giallino,

l’autunno regala colori strepitosi,

che hanno ispirato artisti famosi.

Tappeti di foglie e boschi incantati,

sfumature magiche e paesaggi fatati,

sono spettacoli della natura

che dipinge ogni cosa con grande cura.

Rita Sabatini

 

Nella giornata di ieri, i bambini della Scuola dell’Infanzia hanno ricevuto una visita inaspettata: Mago Colore e Fata Rosa sono venuti a trovarli!

Il Mago e la Fata faranno compagnia ai bambini durate tutto l’anno.

Questo slideshow richiede JavaScript.